Progetto Scuola in Fattoria

Il programma didattico “Scuola in fattoria (SIF)” permette ai bambini e ai giovani di apprendere, partecipando in prima persona ad attività didattiche pratiche, l’origine dei nostri generi alimentari freschi, sani e genuini, che vengono prodotti in maniera sostenibile. Gli allievi di tutte le fasce di età vivono e scoprono il valore del lavoro delle contadine e dei contadini svizzeri, attraverso tutti e cinque i sensi. Il progetto SIF da ormai trent’anni porta gli insegnanti e i loro allievi direttamente in fattoria, costruendo dei ponti tra la popolazione contadina e quella cittadina. Negli ultimi dieci anni oltre 250mila allieve e allievi hanno potuto partecipare a questo progetto educativo. Il programma SIF è un progetto dell’Unione Svizzera dei Contadini che tramite il forum nazionale SIF coordina l’offerta in tutta la Svizzera. In Ticino l’Unione Contadini Ticinesi si occupa del progetto ed è incaricata di svolgere questo importante lavoro.

Il programma Scuola in fattoria (SIF) offre agli scolari di tutte le fasce d’età la possibilità di conoscere il mondo agricolo partecipando in prima persona alle attività pratiche della fattoria.

Scuola in fattoria è un progetto nazionale: in Svizzera oltre 450 aziende agricole offrono alle classi delle scuole (principalmente elementari) la possibilità di effettuare delle visite che generalmente si svolgono sull’arco di una giornata intera. In Ticino le aziende agricole SIF sono 28.

 

Azienda agricola e apprendimento attivo

Il progetto Scuola in Fattoria permette a delle famiglie contadine di accogliere gli allievi delle scuole elementari e medie nella propria azienda per fargli conoscere il mondo dell’agricoltura e creare così un legame tra la terra e i bambini, tra l’agricoltore – come produttore di derrate alimentari – e il consumatore. Queste scoperte e questi apprendimenti rimarranno impressi nella loro mente perché basati sui 5 sensi: l’olfatto, l’udito, il gusto, l’osservazione e il tatto.

La visita non è una semplice passeggiata scolastica ma un metodo attivo di apprendimento.

 

Insegnamento creativo e pratico

Scuola in Fattoria sviluppa nei bambini delle facoltà e delle risorse poco utilizzate in classe, permettendo ai docenti attraverso il gioco di introdurre nelle varie materie diverse attività come l’italiano (vocabolario), la matematica (superficie dell’orto), le scienze (morfologia delle piante e degli animali), la geografia (habitat degli animali, stagionalità), la storia (vita contadina passata), la botanica (biodiversità), la chimica (valori nutritivi), l’educazione musicale (imitare i versi degli animali) e l’attività creativa (disegni con grani di cereali e foglie). È un valido complemento a qualsiasi tema affrontato a scuola. Ogni disciplina può essere collegata alla vita pratica, sviluppando anche la socializzazione tra bambini, la fiducia in se stessi, il piacere di lavorare in gruppo.

 

Esperienza sensoriale

Scuola in fattoria vuole favorire il contatto diretto dei bambini con il mondo agricolo. L’obiettivo principale è permettere ai bambini di vedere, toccare, udire e sentire in prima persona le origini degli alimenti. Solo un’esperienza diretta, vissuta con i propri sensi può far germogliare un’autentica comprensione e il rispetto per la Natura. In fattoria l’apprendimento coinvolge la ragione, il cuore e le mani. L’intensa esperienza sensoriale contribuisce a sviluppare la competenza sociale ed il senso di responsabilità dei ragazzi nei confronti di se stessi e dell’ambiente in cui vivono.

 

Per gli insegnanti

I docenti possono preparare le visite in azienda grazie al supporto del classificatore didattico Scuola in Fattoria pubblicato dall’Unione Contadini Ticinesi. Questo documento contiene, oltre a numerose indicazioni sulla vita e il lavoro in fattoria, anche proposte di attività da svolgere in aula, a casa o durante le visite nelle aziende. Inoltre, i cammini illustrano, attraverso foto e schemi, l’origine degli alimenti. Si tratta dei cammini del latte, degli ortaggi, della frutta, dei cereali, della carne, del miele, del castagno, dell’uovo, del vino e della biodiversità e (in futuro anche del suolo). Il classificatore didattico è ottenibile presso l’Unione Contadini Ticinesi al costo di CHF 42.-. I singoli moduli sono acquistabili al costo di CHF 8.-.

 

Siti internet  www.scuolainfattoria.ch e www.agriturismo.ch/progetto_scuola_in_fattoria/

Il sito internet si presenta come una piattaforma d’informazioni per docenti, agricoltori, genitori e associazioni. Un ampio spazio è dato alla presentazione della aziende certificate SIF: animali, colture, proposte didattiche, possibilità di pranzare o di pernottare, fotografie, e altre informazioni pratiche. I docenti possono ordinare o scaricare interessanti documenti, come ad esempio i consigli per la preparazione delle visite, le indicazioni sulle tariffe o l’opuscolo sulla sicurezza. Anche gli agricoltori possono trovare sul nuovo sito novità, spunti e documenti da scaricare.

Nel sito www.agriturismo.ch trovate news, approfondimenti e la vasta offerta complementare di Scuola in fattoria.

 

Contatto e informazioni per docenti

Anita Tomaszewska, responsabile Scuola in Fattoria, collaboratrice UCT

Via Gorelle, CP 447, 6952 S. Antonino

Telefono  +41 91 851 90 97

Fax +41 91 851 90 98

E-mail: anita.tomaszewska@agriticino.ch

www.scuolainfattoria.ch